Locations of visitors to this page
31
Lug
(Quasi tutto il) Truoi dai sclops PDF Stampa E-mail
Scritto da Nicola   

Approfittando della bella giornata sono partito nel pomeriggio, ho raggiunto Vico di Forni di Sopra dove ho parcheggiato l'auto e sono partito verso il rifugio Flaiban-Pacherini con l'intenzione compiere l'anello del Truoi dai Sclops. Faticosa la salita verso il rifugio, ancor di più quella fino al Pas dal Mùs ma l'aria fresca del pomeriggio, il bel panorama e la compagnia degli stambecchi hanno distolto la mia attenzione dalla fatica. Dal passo del Mùs alla forcella dell'Inferno il percorso è meno intenso dal punto di vista dello sforzo fisico, in più, oltre la forcella il percorso è in discesa: si può quindi tirare un pò di fiato. Dopo questa parte più agevole, una breve risalita permette di oltrepassare la forcella Val di Brica per poi ridiscendere per un'altra valle. Vista l'ora, a questo punto ho deciso di evitare di passare per casera Valbinon, prendendo il sentiero a destra del cason di Capuròs che sale alla forcella Lavinâl e scendendo alla frazione di Davâras percorrendo il lavinâl dell'orso. Un tratto di strada statale mi riporta all'auto e conclude l'anello.

Mi sono sentito osservato, da uno stambecco!

Poco prima di arrivare al pas dal Mùs mi sono sentito osservato, da uno stambecco!
Il pas dal Mùs dalla forcella dell'Inferno
Il pas dal Mùs dalla forcella dell'Inferno, la prima torre a destra del passo è il torrione Comici.
Genziana di Clusius
Campanula della Carnia sulla forcella Val di Brica.
Stambecco "domestico" sulla forcella Val di Brica
Stambecco "domestico" sulla forcella Val di Brica.

Commenti:

Aggiungi commento

Commenti fuori luogo verranno cancellati.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Agosto 2010 20:28